Special Event: “La Bianchetta e il vino de Fonzaso”

(Traduzione italiana in seguito)

We would like to announce an interesting Didattica that takes place in our University on Monday, 7th of May, from 4 p.m.

The afternoon has two different moments: during the first part, at Aula Magna, there is a lesson about the wine of Fonzaso, a small town in the Veneto region. There is also a focus about the intersection between the wine and the food in the territory of Belluno.

The speakers are:

  • Piercarlo Grimaldi – Rector of the University of Gastronomic Sciences–
  • Daniele Gazzi –Historical of wine –
  • Marco De Bacco – wine producer –

After that, at the Banca del Vino, from 6p.m. you can came for FREE to assist at this special event:

The “CANTALAORA” is a popular music group from Feltre that it’ll present the same old traditional Venetian songs accompanied with pictures and testimonies of the past.

The show will be dedicated to wine, people who do it, courtyards and plazas where people were used to meet for celebrate religious event and the traditional convivium of life.

During the show will be served Bianchetta indigenous variety of the Belluno Province.

Vogliamo annunciarvi questa interessante Didattica Integrtiva che si svolgerà questo lunedì 7 Maggio, dalle ore 16.00

Il pomeriggio si articola in due parti: ci sarà un primo momento più serio, in Aula Magna, dove verrrà raccontata la stroiadel vino, focalizzata sul comune di Fonzaso (in Veneto). Si cercherà di sviluppare il rapporto tra il cibo e il vino nella comunità bellunese.

I relatori sono:

  • Piercarlo Grimaldi – Magnifico Rettore dell’Università di Scienze Gastronomiche –
  • Daniele Gazzi – Storico e appassionato del mondo vino – 
  • Marco De Bacco – Produttore vitivinicolo –

A seguire, in Banca del Vino, dalle ore 18.00, potrete assistere (gratuitamente) ad uno spettacolo teatrale molto particolare:

I “CANTALAORA” gruppo di musica popolare del Feltrino riproporranno vecchi canti tradizionali veneti accompagnandoli con immagini e testimonianze del passato.

Lo spettacolo sarà dedicato al vino, alle persone che lo fanno, ai cortili e alle piazze dove la gente si ritrovava per celebrare la quotidianità e le feste.

Durante lo spettacolo, sarà servito la Binachetta, vitigno autoctono della provincia di Belluno.